Zaccaria Capitolo 1

A. Introduzione.

1. (1) Il profeta e i suoi tempi.

Nell’ottavo mese del secondo anno di Dario, la parola del SIGNORE fu rivolta a Zaccaria, figlio di Berechia, figlio di Iddo, il profeta, dicendo:

un. Nell’ottavo mese del secondo anno di Dario: Zaccaria servito il SIGNORE, negli anni dopo il resto restituito da 70 anni di esilio Babilonese. La sua carriera profetica iniziò nel regno di Dario, il sovrano dei Medi e dei Persiani., La sua carriera non fu segnata dal regno di un re su Israele o Giuda, perché non c’era nessun re di Israele o di Giuda in questo periodo dopo l’esilio.

i. I tempi della profezia di Zaccaria lo fissano due mesi dopo la prima profezia di Aggeo (Aggeo 1:1) e entro un mese dopo un’altra profezia di Aggeo (Aggeo 2: 1). Questo avvenne tra ottobre e novembre del 520 a. C.

ii. ” Come Aggeo, il messaggio di Zaccaria è di incoraggiamento., Ma egli era consapevole che non tutto il rimanente ritornato era pienamente sincero nei loro desideri di servire Dio, e perciò consigliò loro di pentirsi del peccato e di tornare a Dio con tutti i loro cuori e le loro menti.”(Boice)

iii. Se tutto quello che avevamo era Aggeo da passare, potremmo concludere che tutto ciò a cui Dio era veramente interessato era il tempio. Zaccaria ci ha dato più della storia, e ha mostrato come Dio è interessato alla vita del suo popolo, non solo edifici.

iv. La Profezia di Zaccaria è nota per il suo ricco uso di visioni, immagini e simboli., In questo modo è molto simile al Libro dell’Apocalisse o Daniele che hanno anche visioni significative. “Aggeo stabilisce la mente di Dio al popolo in modo più chiaro in termini diretti e diretti; Zaccaria vola un tono più alto, ricco di tipi e visioni; ed è quindi degnamente annoverato tra i più astrusi e profondi penmen della Sacra Scrittura pass Passiamo dalle oscure profezie a ciò che è molto più oscuro” (Trapp).

b., La parola del SIGNORE venne a Zaccaria: sappiamo poco di questo profeta, anche se “Zaccaria” era un nome comune nell’Antico Testamento (almeno 27 diversi Zaccaria sono menzionati nella Bibbia). Gli unici dettagli che abbiamo su questo Zaccaria provengono da Esdra 5 e 6.

i. Allora il profeta Aggeo e Zaccaria figlio di Iddo, profeti, profetizzarono ai Giudei che erano in Giuda e Gerusalemme, nel nome del Dio di Israele, che era su di loro., Zorobabele figlio di Sealtiel e Giosuè figlio di Iozadak si levarono e cominciarono a costruire la casa di Dio che è in Gerusalemme.i profeti di Dio erano con loro per soccorrerli. (Esdra 5: 1-2)

ii. Così gli anziani dei Giudei edificarono, e prosperarono grazie alla profezia del profeta Aggeo e di Zaccaria figlio di Iddo. La costruirono e la completarono secondo l’ordine dell’Iddio d’Israele e secondo l’ordine di Ciro, Dario e Artaserse, re di Persia. (Esdra 6: 14)

iii., Il nome Zaccaria significa “Il SIGNORE ricorda” ed è un nome appropriato per un profeta della restaurazione. Questo profeta è stato chiamato a incoraggiare e mobilitare il popolo di Dio per compiere un compito che avevano iniziato ancora perso lo slancio per il completamento. Li incoraggiò indirettamente raccontando loro della cura di Dio per loro e mantenendo molto nella loro mente la presenza del Messia. Lavorò con altri, in particolare Aggeo, Zorobabele ed Esdra. Li avvertì delle conseguenze di trascurare l’opera di Dio e sottolineò che Dio vuole fare un’opera attraverso il Suo popolo.

iv., Gesù menzionò il ministero e il martirio di Zaccaria in Matteo 23:35: Affinché su di te venga tutto il sangue giusto sparso sulla terra, dal sangue del giusto Abele al sangue di Zaccaria, figlio di Berechia, che tu hai ucciso tra il tempio e l’altare.

2. (2-6) Dio supplica il suo popolo: “Tornate a Me.”

“Il SIGNORE è stato molto arrabbiato con i tuoi padri. Perciò di ‘loro:” Così dice il Signore degli eserciti: “Tornate a me”, dice il Signore degli eserciti, “e io tornerò a voi”, dice il Signore degli eserciti., “Non siate come i vostri padri, ai quali i profeti precedenti predicavano:” Così dice il Signore degli eserciti: “Allontanatevi dalle vostre vie malvagie e dalle vostre opere malvagie. Ma non Mi ascoltarono e non Mi ascoltarono”, dice il Signore.

“I tuoi padri, dove sono?
E i profeti, vivono per sempre?
Ma certo le Mie parole e i Miei statuti,
Che ho comandato ai Miei servi, i profeti,
Non hanno forse raggiunto i vostri padri?

“Così tornarono e dissero:

‘Proprio come il SIGNORE degli eserciti ha deciso di fare per noi,
Secondo le nostre vie e secondo le nostre opere,
Così ha agito con noi.,’”‘”

a. Il SIGNORE è stato molto arrabbiato con i tuoi padri: Zaccaria ha iniziato la sua profezia con una chiamata al pentimento e una chiamata che ricordava la povera eredità spirituale di Israele e Giuda. Il peccato dei loro padri condannò la nazione all’esilio, e Zaccaria avvertì il popolo di ricordare che lo stesso poteva accadere a loro.

i. Dovremmo ricordare che queste non erano “persone cattive” – erano il rimanente che tornò da Babilonia. Centinaia di migliaia di persone andarono in cattività babilonese e solo circa 50.000 tornarono., Coloro che hanno fatto sono stati i più impegnati per il Signore e per la restaurazione di Gerusalemme. Eppure anche loro, circa 18 anni dopo essere tornati nella Terra Promessa, avevano bisogno di ascoltare e dare ascolto a questo avvertimento del Signore.

b. Tornate a Me… e tornerò a voi: le circostanze avverse scoraggiarono il popolo di Dio, e si chiesero perché Dio sembrava così lontano.

· La terra era ancora desolata dopo 70 anni di abbandono.

· * Il lavoro è stato difficile da ricostruire e ripristinare.

* Non avevano molti soldi (Aggeo 1:6) o manodopera.

· Hanno sofferto fallimenti del raccolto e siccità (Aggeo 1:10-11).,

· I nemici ostili resistettero all’opera (Esdra 4:1-5).

· Ricordavano tempi più facili a Babilonia.

i. Ognuna di queste circostanze li fece sentire che Dio era lontano; attraverso Zaccaria Dio assicurò loro che non era lontano. Essi sarebbero tornati a Lui, ed Egli sarebbe tornato a loro.

ii. Ritorna a me: A volte vorremmo che Dio ci facesse tornare a Lui, invece di corteggiarci per tornare fuori dalla nostra scelta. Tuttavia, Dio vuole il nostro amore liberamente dato, così ci spinge a scegliere Lui e tornare a Lui.

iii., Le parole di Zaccaria ci ricordano Giacomo 4: 8: Accostatevi a Dio ed Egli si avvicinerà a voi. Dio promette di incontrarci correndo quando torneremo da Lui. Ci viene anche ricordato che se siamo lontani da Dio, Lui non si è allontanato da noi, noi ci siamo allontanati da Lui. Una coppia di anziani ha guidato lungo la strada nella loro auto con un sedile anteriore panca. Mentre guidavano, la moglie notò che in molte delle altre auto con le coppie sul sedile anteriore, la donna sedeva vicino all’uomo mentre guidava. Chiese a suo marito: “Perché non ci sediamo più così vicini?,”Rispose semplicemente:” Non sono stato io a trasferirmi.”Se siamo lontani da Dio, Egli non si è mosso.

c. Ma le Mie parole e i Miei statuti, che ho comandato ai Miei servi, i profeti, non hanno forse superato i vostri padri? Le promesse di Dio sopravvissero e sopravvissero a tutti i precedenti profeti e antenati. Zaccaria incoraggiò il popolo di Dio non solo a ricostruire il tempio (l’enfasi del suo contemporaneo profeta Aggeo), ma anche a ricostruire la loro relazione con Lui e imparare dalle lezioni dei loro padri.

B. La visione dei quattro cavalli tra gli alberi di mirto.

1., (7-10) La visione di Zaccaria dei quattro cavalli e dei loro cavalieri.

Il ventiquattresimo giorno dell’undicesimo mese, che è il mese di Sebat, nel secondo anno di Dario, la parola del Signore fu rivolta a Zaccaria, figlio di Berechia, figlio del profeta Iddo: di notte vidi un uomo che cavalcava un cavallo rosso, che stava in mezzo ai mirti nella cavità, e dietro di lui c’erano cavalli rossi, acetosa e bianchi. Allora dissi: “Mio signore, cosa sono questi?”Allora l’angelo che parlava con me mi disse:” Ti mostrerò cosa sono.,”E l’uomo che stava tra i mirti rispose e disse:” Questi sono quelli che il Signore ha mandato a camminare avanti e indietro per tutta la terra.”

a. Ecco, un uomo che cavalca un cavallo rosso: la visione di Zaccaria era abbastanza semplice in ciò che vide – un uomo a cavallo che guidava altri cavalli e i loro cavalieri, pattugliando avanti e indietro per tutta la terra. Zaccaria li vide tra i mirti, in un burrone.

i. In particolare, questa missione di ricognizione esamina i progressi della ricostruzione di Gerusalemme e delle altre città di Giuda. È qui per esaminare l’opera del popolo di Dio.,

ii. ” La truppa di cavalieri erano emissari del Signore inviati in missione mondiale. Come i monarchi persiani che usavano messaggeri su veloci destrieri per tenerli informati su tutte le questioni riguardanti il loro impero, così il Signore sapeva tutto sui paesi della terra” (Baldovino).

iii. ” Proprio come Satana cammina sulla terra per il male (Giobbe 1:7, 2:2; 1 Pietro 5:8), così il Signore Geova ha i Suoi rappresentanti che camminano su e giù per la terra per esaminare gli affari degli uomini.”(Luck)

b. Rosso, acetosa e bianco: i commentatori della Bibbia discutono il significato di questi colori., Collegarli con i quattro cavalieri di Apocalisse 6:1-8 non sembra funzionare, perché questi sembrano essere osservatori e non messaggeri di giudizio come in Apocalisse 6. Alcuni suggeriscono che i diversi colori significano diversi uffici angelici.

i. Sorrel è una sorta di giallo sporco o un maculato, arancione brunastro.

ii. ” Probabilmente indicando i diversi ordini di angeli nell’ostia celeste, che sono impiegati da Cristo nella difesa della sua Chiesa., I diversi colori possono indicare le gradazioni di potenza, autorità, e l’eccellenza, della natura angelica che sono impiegati tra Cristo e gli uomini.”(Clarke)

c. L’uomo che stava tra gli alberi di mirto: L’albero di mirto è un alloro, che è sempreverde e forse un simbolo del popolo di Israele. Quest’uomo è l’Angelo del Signore (Zaccaria 1: 11), ed è senza dubbio un’apparizione dell’Antico Testamento di Gesù prima della Sua incarnazione a Betlemme.

i., Ci sono molti esempi nell’Antico Testamento di un incontro con un uomo celeste conosciuto come l’Angelo del Signore che si rivela essere Dio stesso (Genesi 16:7-13, Genesi 22:11-18, Esodo 2:3-9, Giudici 2:1-4, e molti altri luoghi). A causa di Zaccaria 1:11, sappiamo che quest’uomo è l’Angelo del Signore, e che Egli è Dio.

ii. Possiamo supporre che questo era Dio, nella persona di Gesù Cristo, apparendo ad Abramo prima della Sua incarnazione e nascita a Betlemme, a causa di Dio Padre si dice, Nessuno ha visto Dio in qualsiasi momento., L’unigenito Figlio, che è nel seno del Padre, Lo ha dichiarato (Giovanni 1: 18), e nessun uomo ha mai visto Dio nella persona del Padre (1 Timoteo 6:16). Pertanto, se Dio appare a qualcuno in apparenza umana nell’Antico Testamento, e nessuno ha visto Dio Padre, ha senso che l’apparizione sia del Figlio eterno, la Seconda Persona della Trinità, prima della Sua incarnazione a Betlemme.

iii. Alberi di mirto: “Israele non è paragonato a un cedro del Libano, che è maestoso, o una quercia, che è forte., Avendo fiori che emettono una dolce fragranza quando schiacciati, il mirto illustra la strana grazia di Israele nell’afflizione.”(Boice)

2. (11-17) L’angelo del Signore intercede per Gerusalemme e Giuda.

Allora essi risposero all’Angelo del Signore, che stava in mezzo ai mirti, e dissero: “Abbiamo camminato avanti e indietro per tutta la terra, ed ecco, tutta la terra riposa tranquilla.”Allora l’Angelo del Signore rispose e disse:” O SIGNORE degli eserciti, fino a quando non avrai pietà di Gerusalemme e delle città di Giuda, contro le quali ti sei adirato in questi settant’anni?,”E il SIGNORE rispose all’angelo che mi parlava, con parole buone e confortanti. Allora l’angelo che parlava con me mi disse: “Proclama, dicendo: ‘Così dice il SIGNORE degli eserciti:

“Io sono zelante per Gerusalemme
E per Sion con grande zelo.
Sono estremamente arrabbiato con le nazioni a proprio agio;
Perché ero un po ‘ arrabbiato,
E hanno aiutato; ma con intenzioni malvagie.”

‘Quindi così dice il Signore:

” Torno a Gerusalemme con misericordia;
La mia casa sarà costruita in essa”, dice il Signore degli eserciti,
” E la linea di un geometra sarà stesa su Gerusalemme.,”‘

“Di nuovo proclama, dicendo:’ Così dice il SIGNORE degli eserciti:

” Le mie città si diffonderanno di nuovo attraverso la prosperità;
Il SIGNORE consolerà di nuovo Sion,
E sceglierà di nuovo Gerusalemme.”‘”

a. Tutta la terra sta riposando tranquillamente: la pattuglia ha scoperto che il mondo era in pace, ma non era il giusto tipo di pace (sono estremamente arrabbiato con le nazioni a proprio agio). Dio era adirato con le nazioni del mondo perché sono a loro agio mentre il popolo di Dio soffre. Nel pensiero di Dio se la terra è a riposo a spese del Suo popolo, non c’è riposo a tutti.

i., E aiutarono; ma con intenzioni malvagie: le nazioni del mondo offrirono qualche aiuto agli esiliati di ritorno, ma anche il loro aiuto fu contaminato da motivi malvagi.

b. Sono zelante per Gerusalemme e per Sion con grande zelo: l’Angelo del SIGNORE mostra il suo cuore di compassione per Israele e Gerusalemme. Dio cedette e permise a Israele di tornare dopo 70 anni di esilio, ma gli effetti dell’esilio erano ancora dolorosamente evidenti.

i. La parola per zelante nell’ebraico antico deriva dall’idea di “diventare intensamente rosso” e ha il pensiero di un volto che diventa arrossato da una profonda emozione., Dio è sinceramente e profondamente preoccupato per lo stato del Suo popolo.

c. Le mie città si diffonderanno di nuovo attraverso la prosperità: Dio promise solennemente di restaurare Gerusalemme e le città di Giuda. Questa era una promessa particolarmente confortante considerando la condizione umile delle città della Terra Promessa ai giorni di Zaccaria.

i. Circa quattro anni dal tempo di questa profezia Sion fu confortata e Gerusalemme fu scelta appositamente – il tempio fu ricostruito quattro anni dopo che Zaccaria diede questa profezia.

C. La visione dei quattro corni e quattro artigiani.

1., (18-19) Quattro corna rappresentano le nazioni che hanno disperso il popolo di Dio.

Poi alzai gli occhi e guardai, e c’erano quattro corna. E dissi all’angelo che parlava con me: “Cosa sono questi?”Ed egli mi rispose:” Queste sono le corna che hanno disperso Giuda, Israele e Gerusalemme.”

a. C’erano quattro corna: nei tempi biblici le corna parlavano di forza e autorità, perché il potere di un toro o di un bue si esprime attraverso le sue corna.

i., “Le corna, l’orgoglio di un giovane toro, sono un simbolo di scelta ovvia per rappresentare la forza invincibile As Come trofei della caccia rappresentavano la conquista della forza.”(Baldovino)

b. Queste sono le corna che hanno disperso Giuda, Israele e Gerusalemme: Poiché Zaccaria ci ha detto che c’erano quattro corna ci chiediamo quali quattro nazioni Zaccaria ha parlato qui. Se parlava di dispersione in senso profetico ampio – compresa la dispersione che era ancora giunta al popolo di Dio ai suoi giorni-allora le probabili quattro corna sono Babilonia, Media-Persia, Grecia e Roma.

2., (20-21) Dio annuncia il giudizio contro le nazioni che disperdono il Suo popolo.

Poi il SIGNORE mi ha mostrato quattro artigiani. E io dissi: “Che cosa stanno venendo a fare?”Così egli disse:” Queste sono le corna che hanno disperso Giuda, così che nessuno potrebbe alzare il capo; ma gli artigiani vengono per spaventarli, per scacciare le corna delle nazioni che hanno alzato il loro corno contro il paese di Giuda per disperderlo.”

a. Gli artigiani vengono a terrorizzarli: Dio ha suscitato altre nazioni per giudicare le nazioni che hanno disperso il Suo popolo., Dall’antichità, Dio promise di maledire coloro che maledissero Israele (Genesi 12:3).

i. “E poi trova gli uomini giusti; non quattro signori con le penne per scrivere; non quattro architetti per disegnare piani, ma quattro meccanici per fare lavori grezzi. Chi vuole aprire un’ostrica, non deve usare un rasoio: ci vuole meno di delicatezza, e più di forza, per alcune opere: la provvidenza non trova gentiluomini a tagliare le corna, ma falegnami., Il lavoro ha bisogno di un uomo che, quando ha il suo lavoro da fare, ci mette tutta la sua forza, e batte via con il suo martello, o taglia il legno che giace davanti a lui con forza e principale. Siate certi, o voi che tremate per l’arca di Dio, che quando le corna saranno fastidiose, i falegnami saranno trovati.”(Spurgeon)

c. Per scacciare le corna delle nazioni che hanno alzato il loro corno contro il paese di Giuda: Dio ha promesso di rompere il potere di coloro che hanno usato il loro potere contro il popolo di Dio. Un antico proverbio lo dice bene: “La chiesa di Dio è un’incudine che ha consumato molti martelli.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *